La croce è tornata

La croce, dopo nemmeno 45 giorni, è nuovamente al proprio posto, così come le fioriere, gli alberi e centinai di piantine fiorite. L’odio che si è scatenato meno di due mesi fa non è certamente scemato (leggi qui l’accaduto) ma non ha più cittadinanza a Velika Hoča.

Ripristinando il sito, grazie alla concretezza e generosità di tanti amici, abbiamo voluto lanciare un segnale, affidato alle parole del poeta francese Robert Brasillach: “Ogni primavera un semplice filo d’erba, con la forza della vita, sposta una pietra, vince la morte dell’inverno e sale col suo peso impercettibile a cucire le ferite del prato e del cielo.

La piccola targa che le riporta ha anche un messaggio che speriamo intellegibile a tutti: L’associazione Amici di Dečani ha restaurato il monumento alle vittime civili di Velika Hoča dopo il vile attentato del marzo 2019, per la memoria, l’identità e la speranza di tutte le persone di buona volontà. Удружење „Пријатељи Дечана“ обновило је споменик цивилним жртвама у Великој Хочи по његовом бешчасном нарушавању марта 2019. године – због сећања, идентитета и наде свих људи добре воље. The association Friends of Dečani has restored the monument devoted to the civilian victims of Velika Hoča which was desecrated in attack of March 2019. This restoration serves for memory, identity and hope of all people of good will.

Chiunque volesse aiutarci a completare la raccolta fondi, può farlo inviando il proprio contributo al conto corrente intestato ad Amici di Dečani, Iban: IT16 H 05034 44250 000000000220, SWIFT: BAPPIT21B94, causale: La risurrezione della croce; o organizzando eventi locali, finalizzati alla raccolta fondi per l’avvenuto ripristino.