La terra di Dečani

“Un monastero non è un museo ma un luogo pulsante di vita e preghiera che offre risposte concrete ai propri fedeli”. Così quattro anni fa, il prof. Massimo Cacciari, spiegava a un pubblico interessato, quale fosse il ruolo e la missione di un monastero ortodosso in una terra tormentata come quella di Kosovo e Metohija. Il Monastero, come istituzione, ha l’esigenza di tenersi vivo e in salute, potendo contare sul lavoro della propria comunità monastica, coltivando per quanto possibile, la capacità dell’autosufficienza.

Tutti gli amici e i visitatori che hanno avuto l’opportunità di incontrare il Monastero di Visoki Dečani, varcando la soglia del cancello principale, hanno partecipato di questa speciale pace e bellezza che deriva sia dalla vita spirituale che dal lavoro quotidiano dei monaci.
La pastorizia e l’agricoltura, sono tra le attività principali cui si dedica la comunità, quindi la nostra associazione è lieta di apprendere che la Corte costituzionale del Kosovo, con inappellabile sentenza, ha messo fine a un contenzioso durato troppo a lungo, confermando al Monastero di Visoki Dečani, la proprietà di 24 ettari di terreno limitrofi, oggetto di una rivendicazione da parte del consiglio comunale di Dečani.
Ci auguriamo che quest’atto, ineccepibile sotto l’aspetto della logica e del diritto, sancito dal massimo organo di governo giuridico del paese, contribuisca a rasserenare gli animi e a riportare ordine, in una politica locale, troppo spesso aggressiva.
Hanno espresso la loro soddisfazione, Sua Grazia Teodosije, Vescovo di Raska Prizren: “Anche se il processo è durato diversi anni, la Corte Costituzionale ha dimostrato la capacità e la volontà di adottare una decisione imparziale. Questa decisione è di grande importanza per il sostentamento del monastero di Visoki Decani, così come per il futuro della sua fraternità monastica... rappresentando un incoraggiamento significativo nelle attuali condizioni in Kosovo e Metohija, per tutte le comunità serbe”, e l’Unesco, che ha inserito da anni il monastero, nella propria lista del Patrimonio Culturale dell'Umanità.